subscribe: Posts | Comments

I passaggi per organizzare il trasloco perfetto

Commenti disabilitati su I passaggi per organizzare il trasloco perfetto

Il trasloco è un impegno che causa molto stress, in quanto richiede tempo, energia e organizzazione, ma con i giusti accorgimenti può essere effettuato in maniera rapida e a prova di cosiddette scatole piene.

Bisogna innanzitutto avere la consapevolezza che, al momento di liberare la casa vecchia, ci si ritroveranno tra le mani numerosi oggetti di cui si era completamente dimenticata l’esistenza.

È bene resistere alla tentazione di portarli nella nuova abitazione con la scusa che verranno utilizzati in un’ipotetica futura occasione, poiché il più delle volte non capiterà mai, in quanto sostituiti da articoli dalle prestazioni migliori e meno obsoleti. Meglio dunque un nuovo inizio privo di accumuli inutili capaci solo di rubare spazio prezioso.

Un’altra nota dolente saranno i mobili da smontare: in questo caso è vivamente sconsigliato il fai da te per evitare danni irreparabili. Meglio quindi rivolgersi a professionisti esperti come quelli dell’azienda Traslocase, capaci di fornire un servizio efficiente e personalizzato. Grazie a Traslocase è inoltre possibile noleggiare furgoni di varie dimensioni e facchini.

Traslocare è innanzitutto questione di organizzazione, pertanto è bene non ridursi mai all’ultimo momento, ma pianificare tutto ciò che è necessario. Almeno due mesi prima contattare i vari fornitori di luce, gas, telefono e acqua per concordare la disdetta dei rispettivi contratti; diversamente ci si potrebbe ritrovare a pagare somme extra senza usufruire dei servizi.

A questa operazione bisogna affiancare quella degli allacci per la nuova casa. Procurarsi scatole e scatoloni di varie misure (preferibilmente non troppo ingombranti), nastro adesivo e pennarello a punta grossa.

Questi oggetti saranno indispensabili per contenere i vari oggetti, sigillarli e scrivere su ogni scatola contenuto e stanza di appartenenza, in modo da poter essere rapidamente collocati e svuotati.

Un trucco che farà risparmiare ulteriore tempo è quello di assegnare alle varie scatole una priorità, così da avere gli oggetti più utili a portata di mano una volta nella nuova casa. Per evitare confusione, è consigliato svuotare una camera alla volta cominciando da terrazzi, ripostigli e disimpegni per poi procedere con tutte le altre.

Una volta pronti per il trasloco, è necessario contattare una ditta specializzata per noleggiare un furgone o farsi aiutare con lo smontaggio/rimontaggio dei mobili da trasferire nella nuova casa.

Per velocizzare questa operazione è una buona mossa riunire tutti gli scatoloni in un vano vicino alla porta di ingresso o alla finestra e lasciare tutti i mobili completamente sgombri da oggetti.

Per rendere il trasloco ancora più veloce ci si può recare preventivamente nei paraggi della nuova casa per cercare un parcheggio quanto più vicino possibile e avvertire gli eventuali condomini che si potrebbe occupare l’ascensore più altri spazi comuni.

È naturalmente buona norma creare meno disagi possibili e in questo caso l’aiuto di uno o più facchini velocizzerebbe il trasporto degli oggetti all’interno dell’abitazione.

Il loro supporto è altrettanto prezioso per rendere il trasloco meno rumoroso possibile, in quanto esperti nel maneggiare mobili e oggetti fragili.
Per godersi a pieno i benefici di un trasferimento è consigliato evitare il fai da te, ma rivolgersi a dei professionisti, i quali, prima di procedere, elaboreranno un preventivo privo di qualsiasi genere di sorpresa.