subscribe: Posts | Comments

Rimodellare il naso senza utilizzo della chirurgia

Commenti disabilitati su Rimodellare il naso senza utilizzo della chirurgia

Rimodellare il naso senza chirurgia: la tecnica innovativa

 

Sono tantissime le persone che desiderano migliorare l’aspetto del loro naso ma per una serie di motivi non possono sottoporsi alla chirurgia estetica correttiva.

Non solo un intervento chirurgico è costoso, ma i tempi di ripresa possono essere lunghi, e questo comporta un disturbo considerevole, specie per chi lavora e ha una vita dinamica.

L’alternativa alla chirurgia plastica è il rimodellamento del naso senza chirurgia.

Veloce, semplice, affidabile, il rimodellamento è la soluzione per chi desidera correggere gli inestetismi di un naso aquilino, cadente o non ben proporzionato.

Non è indicato invece per la persone che soffrono di problemi come la deviazione del setto, e che richiederebbero un trattamento chirurgico.

Il rimodellamento del naso, o rinoplastica non chirurgica, è un trattamento a basso costo e a basso rischio, particolarmente indicato a coloro che hanno paura di sottoporsi al bisturi e al martelletto.

Al contrario della classica chirurgia infatti, questa tecnica innovativa non prevede l’uso di attrezzi chirurgici se non una normale siringa con ago ultrasottile, con la quale si praticano veloci iniezioni di filler a base di acido ialuronico in punti strategici.

Questo rende la procedura del tutto indolore e sicura.

 

Rinoplastica non chirurgica: come funziona

 

Il rimodellamento non chirurgico del naso ha come obiettivo la resa estetica di un’insieme armonico del viso, proporzioni complessive adeguate e il miglioramento della simmetria.

Per ottenere queste caratteristiche le iniezioni di filler sollevano i tessuti attorno al naso e in alcuni casi vanno a riempire zone vuote.

Per esempio è possibile alzare la punta di un naso troppo cadente, correggere la “gobba”, addirittura riempire solchi e avvallamenti causati da eventuali traumi (come il classico naso da pugile) oppure correggere gli errori di una rinoplastica precedente.

Il filler dermico è composto da acido ialuronico e idrossiapatite di calcio, e viene iniettato in piccole aree di deposito nei punti che necessitano di essere trattati, mediante la tecnica a microgocce.

In alcuni casi è necessaria un’iniezione preliminare di una sostanza neuromodulatrice praticata nel muscolo: tuttavia anche in questo caso si tratta di una semplice iniezione indolore praticata in anestesia topica.

Il paziente resta sveglio durante tutta la durata del procedimento, può seguire il lavoro del medico e collaborare suggerendogli il risultato desiderato.

Si tratta di una procedura del tutto sicura e pratica, che necessita di un lieve ritocco ad un anno dalla realizzazione.

Un risultato deludente o che non incontri la piena soddisfazione del paziente può essere facilmente rimosso senza intervento chirurgico, ma con semplici iniezioni di sostanze che ottengano il riassorbimento dell’acido ialuronico, che ricordiamo, è un componente naturale già presente nel derma.

 

Dopo il trattamento

 

Per i primi giorni dopo il trattamento si sconsiglia di portare gli occhiali e di esporsi a fonti di calore e fonti di vapore.

Il periodo di recupero dura una settimana circa, al termine della quale il risultato sarà esattamente come era stato concordato dal medico e dal paziente.

La rinoplastica non chirurgica è un intervento che si appresta a diventare sempre più diffuso e popolare nei prossimi anni, grazie alla sua grande praticità e sicurezza, e ai costi contenuti.

Quindi i metodi per rimodellare il naso senza chirurgia ci sono e sono: indolore, sicuri e alla portata di tutti.